FONTANA DEI LEONI – ROMA

Veduta generale della fontana prima dei lavori

(G. Valadier 1814-1828)

Progetto definitivo di restauro (in collaborazione con il Prof. Arch. G. Carbonara, il Prof. Arch. P. Rocchi e A.R.A. s.n.c.).

Collaborazione al progetto di restauro, Direzione dei Lavori di restauro.

Anno: 2013-in corso

Committente: Roma Capitale, Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico, Sovraintendenza ai Beni Culturali

Concessionaria di pubblicità: A.T.I. Building Communication Srl-One Srl

Alta Sorveglianza: Sovrintendenza Capitolina Dott.ssa A.M. Cerioni

Il complesso monumentale è posto al centro di Piazza del Popolo e si sviluppa attorno all’obelisco Flaminio, trasportato da Domenico Fontana nel 1589 e proveniente dal Circo Massimo.

Giuseppe Valadier realizzò, col progetto del 1823, la radicale trasformazione di questa Piazza. I quattro angoli del largo basamento in travertino creato per dare maggiore spicco all’obelisco, vengono ornati con vasche rotonde, sempre in travertino sopra le quali, su tronchi di piramide a gradini, pone i leoni di marmo bianco in stile egizio dalle cui bocche sgorgano ampi ventagli d’acqua. Lo studio storico della fontana e l’analisi dei restauri effettuati sono stati posti alla base del progetto di conservazione. Come prima cosa si sono analizzate le forme di degrado presenti e si è proposto d’intervenire con opere di pulitura, reintegrazione e protezione delle parti in travertino e in marmo e con la revisione e sistemazione degli impianti idrico e d’illuminazione.